La voce delle volontarie

Le nostre volontarie sono tornate in degenza pediatrica a svolgere il loro servizio quotidiano di intrattenimento per i bambini ricoverati all’Ospedale del Cuore. Ogni giorno, al termine del turno, le volontarie scrivono in un registro le loro emozioni e sensazioni durante il turno. Oggi vi raccontiamo di quanto ha scritto una nostra volontaria dopo il turno di qualche giorno fa. Un messaggio pieno di voglia di fare del bene, pieno di emozione e pieno di felicità.

“Palloncini e bolle di sapone conquistano sempre i bambini e accendono sui loro visi spaventati tanti bellissimi sorridi. Anche le mamme si rallegrano nel vedere i loro cuccioli più distesi e sereni. Purtroppo le mascherine che indossiamo nascondono la nostra felicità, ma gli occhi riflettono la nostra gioia! Buona settimana a tutte voi!”

A tutti voi che ci seguite

Oggi siete arrivati a duemila, duemila di voi che seguono la nostra quotidianità in degenza pediatrica, che seguono la nostra organizzazione in materia di accoglienza, che seguono le nostre iniziative e i nostri progetti. Ogni settimana vi teniamo aggiornati su tutto ciò che riguarda Un Cuore Un Mondo e il sostegno che riceviamo in cambio da voi è unico e fondamentale. Le decine di messaggi di solidarietà, gli incoraggiamenti, la passione che mettete nel seguirci, sono tutte componenti fondamentali per migliorare il nostro servizio all’interno dell’Ospedale del Cuore.
Duemila volte grazie, dunque, a tutti voi che ci seguite, a tutti voi che ci supportate, a tutti voi che ci siete.

Un messaggio per i volontari

Il volontariato, specialmente quello svolto all’interno dell’ospedale, ha sofferto molto dell’attuale situazione dovuta all’emergenza Covid19. Anche le nostre volontarie hanno dovuto interrompere il loro servizio per diversi mesi prima di poter tornare, in numero considerevolmente ridotto, in degenza pediatrica. Purtroppo molte attività non possono più essere svolte e ciò rappresenta una forte perdita per tutti coloro che hanno bisogno di aiuto. Spesso non ci si rende conto di chi sta dietro la grande macchina del volontariato, spesso la figura del volontario si perde all’interno dei grandi ospedali o si nasconde dietro i sorrisi dei pazienti, ma il volontario c’è. Il volontario è presente, ovunque, per portare quel vento di calore e allegria a chi si sente schiacciato dalla routine ospedaliera. Con questo messaggio vogliamo mostrare la nostra vicinanza a Doda e Bazar, due nostri grandi amici che spesso hanno collaborato con noi, entrambi appartenenti all’Associazione Ridolina. Purtroppo, il loro importante lavoro nelle degenze pediatriche di Pisa è stato interrotto dalla tempesta scatenata dalla pandemia Covid19. Per aiutarli, tutti dobbiamo fare lo sforzo di mantenere le distanze, di usare le mascherine e di non alimentare il contagio, per permettere anche al settore del volontariato di ripartire presto per aiutare chi ha più bisogno.

Più di una donazione, più di una promessa

Oggi ci è stata recapitata una donazione dall’associazione “Alessandro: il guerriero della luce”. Una grande collaborazione che dura da tempo e ogni anno si rinnova con maggior forza e tenacia. In un periodo storico in cui il mondo sente il bisogno di solidarietà i nostri grandi amici hanno riservato un pensiero per noi e per tutti i bambini dell’Ospedale del Cuore. In un momento in cui è facile sentirsi cadere, crollare, perdere l’orientamento, i gesti che ci permettono di trovare la forza sono quelli fatti con il cuore, quelli fatti con affetto, quelli fatti con amore. Ogni donazione che riceviamo è uno stimolo a fare meglio, uno stimolo a superare le nostre possibilità per aiutare chiunque ne abbia bisogno; perchè la solidarietà non conosce confini e regole, la solidarietà non conosce differenze, la solidarietà non conosce l’esclusione. Grazie, dunque, all’Associazione “Alessandro: il guerriero della luce” per la forza che ci trasmetti, grazie per il coraggio che dimostri, grazie per i gesti che fai.

L’estate con noi

Un lungo periodo di ripresa sta attraversando l’Italia e l’Europa dopo il lockdown di questo inverno/primavera, una ripresa che riguarda da molto vicino anche il mondo del volontariato. E’ un’estate all’insegna delle regole, rigorosamente da rispettare per permettere a tutti di lavorare e vivere in massima sicurezza. Anche in degenza pediatrica, durante il turno delle nostre volontarie, stiamo sperimentando una situazione completamente nuova: il mantenimento delle distanze, l’uso di mascherine e gel igienizzanti, la pulizia precisa e minuziosa delle superfici; sono tutte accortezze che è necessario avere per poter svolgere il servizio in sicurezza. La distanza da mantenere però è colmata dal calore e dalla voglia di aiutare delle nostre volontarie che riescono a trarre il meglio da qualsiasi situazione, che riescono a dare un conforto a chi ha più bisogno, che riescono, comunque, a strappare un sorriso.

I nostri complimenti a Marcella

Oggi vi raccontiamo di Marcella, una nostra volontaria che si è appena laureata all’Accademia di Belle Arti di Carrara con una tesi la cui parte finale coinvolge anche noi di Un Cuore Un Mondo. In particolare, Marcella racconta delle attività di pittura terapeutica svolte in degenza pediatrica per i bambini ricoverati all’Ospedale del Cuore. L’arte, infatti, è un veicolo che permette ai bambini di fuggire dalle mura ospedaliere e volare attraverso gli infiniti mondi creati dalla loro fantasia. Noi di Un Cuore Un Mondo facciamo le nostre più sentite congratulazioni a Marcella per il traguardo raggiunto e la ringraziamo di far parte della nostra grande famiglia.

La forza delle volontarie

Le nostre volontarie, già da un mese, hanno fatto ritorno in degenza pediatrica per svolgere il loro servizio giornaliero. La lunga attesa ha alimentato dentro di loro il fuoco della solidarietà tanto che la loro voglia di aiutare chi ha bisogno si è riversata sui bambini ricoverati e sui genitori. Perchè non sono solo i bambini ad aver bisogno dell’allegria delle volontarie, ma anche i genitori hanno bisogno di un punto di ascolto e di supporto. Sono lunghi per tutti i mesi in ospedale, molte volte per un genitore non è facile affrontare la solitudine, la stanchezza e la pressione. Per questo motivo le volontarie di Un Cuore Un Mondo offrono per tutti i genitori un conforto per ritrovare la forza e proseguire il percorso accanto al proprio figlio.

La musica come cura dell’anima

Le nostre volontarie continuano, come ogni giorno, il loro servizio in degenza pediatrica. Ieri, una piccola bambina ha avuto il suo primo approccio con la musica, sedendosi al pianoforte e suonando per le nostre volontarie. E’ stato un momento di grande emozione per tutti i presenti, poter avvicinare anche i più piccoli al mondo musicale è per noi un immenso piacere. La musica è una cura per l’anima, è il sottofondo che accompagna la vita di ognuno, è la melodia che muove il mondo. Il mondo artistico è importante per noi di Un Cuore Un Mondo, per questo motivo abbiamo deciso di inserire nel progetto “Un Mondo Nel Cuore” attività che stimolino la creatività dei bambini.

Una donazione dalla Farmacia Comunale

Oggi un ringraziamento va alla Farmacia Comunale per la generosa donazione che ha deciso di farci. Un gesto che per noi significa molto, un gesto che ci ricorda l’affetto e l’amicizia nei nostri confronti, un gesto che ci trasmette tutto il vostro calore e la vostra vicinanza. Nel grande scatolone, ritirato stamani da un nostro volontario, abbiamo trovato degli oggetti essenziali per le famiglie che alloggiano nelle nostre strutture di accoglienza e per tutte le famiglie che arriveranno nei prossimi mesi. Senza il vostro aiuto non sarebbe possibile svolgere al meglio il nostro lavoro, perchè è grazie alla collaborazione di tutti che diventa realizzabile il nostro sogno di aiutare chiunque ne abbia bisogno.