Il Conad, la Fondazione Monasterio e noi

Questo Natale è sempre più solidale: anche per il 2021 Conad Nord Ovest ha deciso di sostenere i reparti pediatrici come quello dell’Ospedale del Cuore di Massa proponendo una bellissima decorazione Thun per il vostro albero. Grazie a contributi importanti e decisivi come questo sarà possibile costruire una nuova struttura di accoglienza che andrà a ospitare le famiglie dei bambini cardiopatici operati all’Ospedale del Cuore. In particolare, ogni 15 euro di spesa, con una piccola aggiunta di 1,50 euro, sarà possibile ricevere un decoro Thun a sorpresa, così da trascorrere un Natale con la consapevolezza di aver posto un mattone fondamentale per la realizzazione della nuova Casa del Cuore.

Le giornate nelle casine

Tra le tante attività proposte dalle nostre volontarie per tutti gli ospiti delle nostre strutture di accoglienza non possono mancare i piccoli lavoretti manuali: questa settimana, è stato proposto il lavoro a uncinetto, attività che è stata apprezzata da tutti i partecipanti. Come ormai sosteniamo da tempo, questi piccoli lavori, oltre a permettere ai genitori dei bambini cardiopatici di trascorrere un pomeriggio diverso dagli altri, danno modo a tutti di distrarsi dalla lunga routine ospedaliera e post-ospedaliera fatta di ansie e paure. Con il tempo e l’esperienza, le nostre volontarie hanno imparato a soddisfare le richieste di tutti i genitori presenti nelle nostre strutture e di proporre attività ricreative che servano a alleviare, anche solo per poco tempo, il peso che quotidianamente portano sulle loro spalle. Anche in questo consiste l’attività di Un Cuore Un Mondo e anche per questo ringraziamo di cuore tutte le nostre volontarie.

PT PRO corre per noi

Oggi, i nostri grandi amici di PTPRO hanno deciso di inviarci queste foto riguardo la loro partecipazione alla nostra Run Together 2.0. Come durante la prima edizione, in cui ci hanno sostenuto sia nell’organizzazione della corsa sia nel raccogliere adesioni, anche per questa edizione hanno deciso di partecipare e di aiutarci a pubblicizzare l’iniziativa. L’intero ricavato del progetto andrà a finanziare la costruzione di una nuova struttura di accoglienza in cui poter ospitare ancora più famiglie e ancora più bambini. Per partecipare è molto semplice, basta seguire questi passaggi:

1) Inviare una donazione di € 15 a persona all’Associazione Un Cuore Un Mondo, a queste coordinate:
Versamento sul conto corrente postale
n. C/C 12837548
BANCOPOSTA
IBAN: IT22-Z076-0113-6000-0001-2837-548
2) Una volta effettuata la donazione, inviateci via mail all’indirizzo “run-together@uncuoreunmondo.org” la ricevuta dell’avvenuto pagamento, la taglia della maglietta e l’indirizzo a cui spedirla.
3) La corsa può essere fatta in ogni momento e in qualsiasi luogo. Ogni corridore potrà scegliere di correre per 5 o 10 chilometri.
4) Non è obbligatorio correre. E’ possibile anche realizzare una passeggiata indossando la nostra maglietta.
5) Se volete potete mandarci una vostra foto con la maglietta la pubblicheremo sui nostri canali social con un ringraziamento speciale.

L’ingresso delle nuove volontarie

Da qualche giorno c’è stato l’ingresso delle nuove volontarie in degenza pediatrica e la loro distribuzione nei diversi turni settimanali. Dopo un breve corso di formazione, che ha permesso loro di entrare in punta di piedi nel mondo del volontariato, hanno ricevuto la nostra maglietta e hanno iniziato a seguire i bambini e supportare i loro genitori. Divise tra le strutture di accoglienza e la degenza pediatrica, tutte le volontarie sono sempre pronte per sostenere e aiutare chiunque abbia bisogno. Giochi con i bambini, chiacchierate con i genitori, lavoretti manuali e giornate a tema, tutto comprende il mondo di Un Cuore Un Mondo e siamo sicuri che, i nuovi ingressi, faranno lo stesso ottimo lavoro che già fanno tutti i volontari della nostra associazione.

Un regalo da Bina per tutti

La nostra grande amica Bina ci ha fatto un altro e inaspettato regalo: una bellissima collezione di piccoli oggetti da distribuire a tutti i bambini e ai loro genitori. Vista la grande varietà e diversità dei lavori di Bina abbiamo deciso di portare una parte degli oggetti ai nostri piccoli pazienti, in modo da lasciare loro un ricordo della nostra associazione anche una volta lasciate le nostre strutture di accoglienza. Una seconda parte, i portachiavi, abbiamo deciso di legarli alle diverse chiavi delle camere delle nostre Case del Cuore, così che Bina possa accompagnarci, attraverso i suoi oggetti, nell’accoglienza delle famiglie che vengono da lontano e hanno bisogno di un aiuto. Dunque, grazie Bina per tutto ciò che fai per noi, grazie per rallegrare le persone con i tuoi regalini fatti a mano e grazie per sostenerci sempre in ogni nostro progetto.

Noi e l’accoglienza

Inizia una nuova settimana e un nuovo mese, ma tutti sappiamo che, da qualche giorno, tutto non sarà più come prima per la nostra Associazione. Nonostante il dolore sia ancora vivo, è necessario continuare con la nostra missione, come chi ora non c’è più avrebbe voluto, per aiutare ancora più famiglie, ancora più bambini, ancora più piccoli cuori. Ripartiamo, dunque, dall’accoglienza: dal servizio che ci permette di ospitare le famiglie dei bambini cardiopatici durante il percorso ospedaliero del figlio e ripartiamo proprio dalla Casa Bocelli, la struttura più grande di cui adesso disponiamo, quella che ci permette di unire sotto lo stesso tetto famiglie diverse provenienti da tutto il mondo. Culture diverse, lingue diverse, vite diverse, tutto questo contiene la nostra casa del cuore, che diventa spesso un crogiolo di persone accomunate dallo stesso amore per la vita e per i propri figli. In tutto questo noi, altro non possiamo fare, che sostenerli e supportarli sempre, come hanno sempre fatto tutti i membri della nostra grande famiglia.

 

Il corso delle volontarie

Quest’anno, per la prima volta, è stato realizzato un breve corso di formazione per tutte le nuove volontarie e volontari che vogliono entrare nella nostra grande famiglia. Supportati da Giada, la nostra psicologa, sono stati divisi in due gruppi e, una volta a settimana, hanno iniziato a entrare in contatto con il mondo di Un Cuore Un Mondo e del volontariato. Il loro compito sarà diviso tra le strutture di accoglienza e la degenza pediatrica: per un pomeriggio a settimana, a seconda delle esigenze, metteranno in atto insieme alle volontarie e ai volontari già presenti nel nostro organico un’attività diversa. Ci sarà bisogno di un supporto emotivo, di momenti di svago, di gioco, di ascolto, di consolazione e di condivisione; perchè tutto ciò che riguarda la cura dei genitori dei bambini cardiopatici fa parte della nostra missione. Dalla prossima settimana entreranno a pieno titolo a svolgere i loro primi compiti: siamo certi che, come è stato per tutti i volontari venuti qui da noi, andrà tutto bene e si andranno a formare gruppi solidi e pieni di voglia di aiutare il prossimo.

Romina corre con noi

Oggi ringraziamo Romina, una delle più grandi amiche della nostra associazione, che sempre ci sostiene in ogni iniziativa e progetto che facciamo. Romina lavora all’Ospedale del Cuore e, ogni giorno, è in contatto con noi: ci dà forza, ci supporta e ci aiuta sempre a portare avanti la nostra missione. Aveva già partecipato alla scorsa edizione di Run Together e, anche quest’anno, è stata tra le prime a scegliere di partecipare per contribuire alla costruzione della nuova struttura di accoglienza. Tale struttura andrà a ospitare ancora più famiglie, ancora più bambini e ancora più cuori. Ti ringraziamo tantissimo Romina per tutto quello che hai fatto, che fai e che farai per noi.

Un saluto da Cristian

Oggi vi raccontiamo di Cristian e sua mamma Mariana: entrambi, insieme al padre del bambino, hanno trascorso un periodo nelle nostre strutture d’accoglienza e, adesso, sono tornati a casa. La fine di un percorso che segna l’inizio di un’intera vita, la fine di lunghe giornate tra le corsie dell’Ospedale del Cuore e interminabili pomeriggi nelle nostre casine, la fine di notti di preoccupazioni e paure e l’inizio di giornate colme di allegria. Hanno affrontato questo lungo percorso con accanto le nostre volontarie, coloro che, da diverso tempo, tengono strette a loro tutti i piccoli e grandi cuori che, da lontano, vengono a curarsi qui. Adesso sono tornati a casa con un ricordo di noi, la nostra maglietta per Run Together 2.0, una maglietta simbolo di un’iniziativa che ci aiuterà a costruire una nuova struttura d’accoglienza per poter ospitare ancora più famiglie. Un abbraccio fortissimo, dunque, a Cristian e tutta la sua bellissima famiglia.

 

Tendere la mano

Alcune volte basta soffermarsi davanti a una foto per riflettere su cosa significhi “solidarietà” e sulla importanza dei piccoli gesti che regalano sorrisi. Tendere una mano verso chi ha bisogno è la medicina che permette al mondo di migliorare, donare senza aspettarsi nulla in cambio ma sperando che lo stesso dono venga fatto a qualcun altro fino a creare una catena senza fine di solidarietà. L’affetto e il sostegno che tutti i giorni ci dimostrate ci rende ancora più forti, siamo pronti per iniziare nuovi progetti così da rendere il percorso ospedaliero più leggero possibile per tutti i bambini e le famiglie che sono qui.