, , , ,

Una favola per i bambini

Una favola per i bambini

Un libro per tutti i bambini ricoverati all’Ospedale del Cuore, un libro per tutti coloro che sognano di vivere nelle favole, un libro per combattere le malattie cardiache, un libro per vincere insieme.
Il progetto di cui vi stiamo parlando è del professor Nicola Ricci e di sua figlia di 8 anni che, durante la quarantena, hanno scritto una brillante favola dal titolo “La cicala”. La penna si è mossa guidata dalla fantasia della figlia di Nicola, la quale ha pensato di rivisitare il mito della cicala oziosa in una cicala che aiuta chiunque sia in difficoltà. Una storia che parla di solidarietà e cooperazione, una storia che parla di supporto a chi ha bisogno e di sostegno, una storia che parla di tutti coloro che aiutano. Il libro è in vendita presso alcune edicole e parte del ricavato, per scelta della bambina, verrà donato a noi di Un Cuore Un Mondo. Questi gesti, fatti con amore, ci dimostrano tutto il vostro affetto e la vostra vicinanza, ci dimostrano che tutti siamo uniti per aiutare i bambini, ci dimostrano che, grazie alle favole, il mondo può cambiare.

Le parole delle volontarie

Le parole delle volontarie

Da due settimane le volontarie sono rientrate in degenza pediatrica per svolgere il loro servizio di assistenza, ascolto, supporto e gioco. Nel quaderno messo loro a disposizione per scriverci alcune riflessioni abbiamo trovato le parole di Veronica ed Elena, felici di esser tornate in Sala Giochi, felici di esser tornate dalle famiglie, felici di esser tornate dai bambini.

Queste le parole delle due volontarie: “Il rientro è stato molto bello, come sempre! Il clima disteso e armonioso. I bambini e le mamme tutti ben disposti sia al gioco che al racconto emozionale. In particolare abbiamo conosciuto un bambino con la sua mamma, che hanno una storia molto faticosa e dolorosa fatta di continui ricoveri, è stato bello ed emozionante sentire il racconto dalla mamma, che si è sfogata e forse alleggerita. Proprio un bel rientro!”

Il lavoro delle volontarie è tutto questo: sia intrattenimento per i bambini, sia ascolto e sostegno per i genitori. La vita in Ospedale è piena di difficoltà e insidie, ma le nostre volontarie cercano, nel massimo delle loro possibilità, di alleggerire per tutti i traumi legati al percorso ospedaliero.

, , , ,

Un disegno per la nuova casa

Un disegno per la nuova casa

La nuova struttura di accoglienza in Turano sta ospitando numerose famiglie, e in poco tempo è diventato un centro di attrazione dei nostri sforzi e delle nostre soddisfazioni. I grandiosi numeri registrati dall’Ospedale del Cuore per quanto riguarda i ricoveri e le operazioni hanno fatto emergere la necessità di una nuova struttura in grado di ospitare le famiglie dei bambini ricoverati. Proprio nella nuova struttura è state ospitate due bambine che hanno realizzato, per noi, questo bellissimo disegno. Un gesto che ci ha colpito talmente tanto da volerlo appendere all’ingresso della nuova struttura di accoglienza per dare a tutti la forza che hanno avuto queste bambine nell’affrontare questo percorso. Un disegno che diventa un messaggio per tutti, un messaggio di speranza e di coraggio, un messaggio di lotta e di tenacia, un messaggio di felicità e di amore.

 

, , , ,

Un saluto internazionale

Un saluto internazionale

Oggi un saluto ci arriva dal Kosovo. Suor Amanda, la nostra grande collaboratrice che insegna in una scuola in Kosovo, ci invia questa foto di una sua collega. Proprio in quella scuola, infatti, si trova un bambino che è stato operato all’Ospedale del Cuore e che a breve dovrà tornare per sottoporsi a un secondo intervento. Questo servizio di Cooperazione Internazionale è sempre stato un pilastro di Un Cuore Un Mondo, perchè ci permette di aiutare chiunque sia in difficoltà. La solidarietà non ha confini, è un bene universale che attraversa tutti noi, è quella luce che ci da la forza di continuare a lottare per la salute dei bambini di tutto il mondo. Suor Amanda ci è entrata nell’anima con il suo instancabile lavoro, con il suo spirito combattivo e la sua immensa forza. Grazie alla sua mediazione possiamo portare il nostro aiuto in Kosovo e questo ci rende immensamente felici e orgogliosi.

, , , ,

Un sostegno per le famiglie

Un sostegno per le famiglie

Oggi vi parliamo di un servizio che Un Cuore Un Mondo offre a tutte le famiglie il cui figlio è ricoverato presso l’Ospedale del Cuore. Un servizio di ascolto e sostengo, realizzato grazie a Giada Cavazzuti, una nostra collaboratrice e psicologa che ogni settimana si occupa di offrire un supporto psicologico a tutti gli ospiti delle nostre strutture di accoglienza. Il suo lavoro ci permette di stare più vicini alle famiglie dei bambini cardiopatici e monitorare il loro stato emotivo, in modo da poter intervenire nei momenti di estrema difficoltà. Il percorso ospedaliero è un periodo pieno di difficoltà sia per i bambini sia per i genitori, soprattutto per chi viene da lontano e non può essere confortato dalla presenza dei cari. Un Cuore Un Mondo si occupa di fornire sollievo a chi ha più bisogno, di offrire un respiro a chi si sente soffocare da una routine che può sembrare senza fine, di donare un abbraccio a chi sente su di sé la mancanza di calore e affetto.

Un Cuore Un Mondo per bambini e adulti

Un Cuore Un Mondo per bambini e adulti

Una nuova iniziativa è terminata questa settimana, e ha portato alla realizzazione di un piccolo opuscolo informativo per tutti i genitori dei bambini che alloggeranno presso le nostre strutture di accoglienza. Un progetto concepito in smart working durante il periodo di quarantena causata dal Covid19 e che ha visto la luce proprio negli ultimi giorni. Si tratta di un libricino con tutte le informazioni essenziali riguardo l’Associazione e l’Ospedale del Cuore. Un oggetto pensato per adulti e bambini che, tramite delle illustrazioni realizzate dalla nostra grande amica Laura Ghilarducci, illustra brevemente le attività di Un Cuore Un Mondo sia in degenza pediatrica sia fuori dall’ospedale.

Dal banco alimentari ai nostri ospiti

Dal banco alimentari ai nostri ospiti

Ieri, martedì 30 Giugno, si è tenuto a Firenze il banco alimentare e noi di Un Cuore Un Mondo abbiamo partecipato per poter offrire agli ospiti delle nostre strutture di accoglienza il necessario per trascorrere in serenità il loro soggiorno presso l’Ospedale del Cuore. Il ricavato è stato portato nella nuova struttura di accoglienza in Turano e messo a disposizione di chiunque ne abbia bisogno. Il banco alimentare è per noi una grande risorsa, ci permette di garantire una spesa sostanziosa a tutti coloro che alloggiano presso le nostre case di accoglienza, così che non gravi su di loro il bisogno di fare la spesa.

, , , ,

Il primo giorno delle volontarie

Il primo giorno delle volontarie

Ieri, lunedì 29 Giugno, due volontarie sono potute tornare a svolgere il loro servizio in degenza pediatrica, un giorno emozionante perchè sancisce l’inizio di una normalità ormai perduta, una normalità che da molti giorni viveva solo nei ricordi. Le volontarie hanno conosciuto due bambini: Nicolò e Silvia, entrambi vivaci e impazienti di giocare, divertirsi e volare fuori dall’Ospedale attraverso i tanti universi creati dalla fantasia. Le volontarie hanno, inoltre, conosciuto diverse mamme, tutte felici di sapere che il nostro servizio è ricominciato, tutte emozionate per un rientro tanto atteso e sperato. Al termine della giornata una volontaria ha scritto sul nostro diario: “siamo felici di aver ricominciato, il Covid non ci fa più paura!”
Ed è così che noi vogliamo iniziare questa nuova avventura, sempre attenendoci alle regole e lavorando meticolosamente in sicurezza, ma presenti per i genitori e per tutti i bambini.

In foto un disegno fatto per noi dalla nostra grande amica: Laura Ghilarducci

, , , ,

Il ritorno dopo 120 giorni

Il ritorno dopo 120 giorni

Dopo circa centoventi giorni la direzione dell’Ospedale del Cuore ha dato il permesso alle volontarie di tornare in degenza pediatrica per portare calore e affetto ai bambini cardiopatici e alle loro famiglie. Il lungo stop imposto per l’emergenza Covid19 è stato duro e, in alcuni momenti, difficile da sopportare. Il peso della chiusura, di non poter svolgere le attività con i bambini, di non poter più vivere le forti emozioni che scaturiscono dal sorriso di un bambino, dalla gioia di un abbraccio, dalla sincerità di un saluto. Tutte le volontarie, durante questo periodo, ci hanno espresso la loro volontà di tornare presto con i bambini, di tornare ad aiutare chi ha più bisogno e portare avanti gli innumerevoli progetti di Un Cuore Un Mondo.
Oggi, le volontarie faranno il loro ritorno prendendo le necessarie precauzioni e seguendo dettagliatamente le norme anticontagio fornire dall’Ospedale del Cuore. Questo è un giorno importante per noi e per il volontariato, perchè sancisce quel parziale ritorno alla normalità che tutti noi abbiamo sempre aspettato.

Al mare con Un Cuore Un Mondo

Al mare con Un Cuore Un Mondo

Con l’inizio stagione estiva torna il nostro kit estate, semplici oggetti che si vanno ad aggiungere alla collezione di articoli che proponiamo a chiunque voglia sostenerci. Un telo da mare e una palla per portare Un Cuore Un Mondo nelle vostre vacanze al mare, un kit che vi permette di aiutarci a svolgere il nostro lavoro nel migliore dei modi. Non solo un telo e una palla, ma riceverete anche un paio di occhiali da sole in omaggio. Qualche giorno fa vi abbiamo annunciato che a breve sarà possibile tornare con le volontarie in degenza pediatrica, lentamente tutto sta tornando alla normalità e riprenderanno vita le nostre numerose iniziative. Per maggiori informazioni contattateci su: volontarie@uncuoreunmondo.org